Progetti

Progetto “MAKE COMO”, intervento per la realizzazione presso il Liceo A. Volta di Como del Museo denominato “VIS COMENSIS”, promosso da Fondazione Alessandro Volta e Provincia di Como su iniziativa e a cura di Accademia Pliniana – Progetto vincitore del bando Emblematiche maggiori di Fondazione Cariplo –

VIS COMENSIS mira a restituire una consapevole e produttiva memoria dei “padri fondatori” di Como e a esplorare le vie per un rinnovato impegno a rivalutare il loro lascito culturale anche in vista delle celebrazioni del 2023 per il duemillesimo anniversario della nascita di Plinio il Vecchio.

Attraverso tale iniziativa, Como saprà non solo riappropriarsi della figura dei Plinii, di Paolo Giovio, di Alessandro Volta, ma anche e soprattutto sperimentare un modernissimo metodo che, attraverso la valorizzazione di un approccio critico e multidisciplinare, coniughi le arti e le discipline umanistiche con le scienze teoriche e applicate al fine di valorizzare un habitus mentale non settoriale ma di visione e respiro che solo l’integrazione delle varie branche dello scibile può permettere, vero genius loci del territorio comasco.

Il VIS non può e non vuole essere un “Museo della Città” ma dello spirito che ha accompagnato Como per lunghi secoli sin dalla fondazione di Giulio Cesare. Scegliere dei rappresentanti emblematici cittadini è operazione necessariamente parziale se l’obiettivo è quello di ritrarre e restituire la completezza del divenire storico della città. L’obiettivo del VIS è invece stimolare una riflessione organica sul sapere, sul saper fare e sugli strumenti per coltivarli. Un approccio che tratteggi il carattere non settoriale, quasi sistemico, di ogni figura rappresentata al VIS dove l’arte e la conoscenza non sono mai disgiunti da un solido approccio critico e pratico. Dove la ricerca di obiettività e rigore imparziale è compagna dei lavori di Plinio il Vecchio non meno che di quelli di Alessandro Volta. Dove il “bello scrivere” di Paolo Giovio e di Plinio il Giovane non lasciano mai spazio ad un compiacimento sterile, ma trasmettono grazia e stimoli per una maggiore consapevolezza di sé e del mondo.

Il nome scelto per il Museo è VIS COMENSIS, dove VIS (acronimo di “Virtuale Interattivo Storico”) rimanda al termine latino per “forza”, “energia”, “abilità”, “vigore”. Simbolo del Museo VIS COMENSIS è un’erma di Giano, divinità primigenia della Civiltà romana, a testimoniare da un lato la bimillenaria storia della identità cittadina comasca e dall’altro le numerose dualità appartenenti al “mondo comensis”, alla sua energia, alla sua vis, appunto: umanistico/scientifico, riflessione/azione, classico/contemporaneo, sapere/saper fare.