Progetti

L’Accademia pliniana partecipa attivamente al progetto lanciato da Pietro Berra, poeta e giornalista comasco, di istituire a Como il “Parco Letterario dei Plinii” al fine di proseguire con iniziative culturalmente rilevanti nel percorso di avvicinamento alle Celebrazioni del bimillenario della nascita di Plinio il Vecchio (2023-24).

“I Parchi Letterari® assumono il ruolo di tutela letteraria di luoghi resi immortali da versi e descrizioni celebri che rischiano di essere cancellati e che si traducono nella scelta di itinerari, tracciati attraverso territori segnati dalla presenza fisica o interpretativa di scrittori. Un singolare percorso che fa rivivere al visitatore le suggestioni e le emozioni che lo scrittore ha vissuto e che vi ha impresso nelle sue opere” (Stanislao Nievo).

“È il momento di capitalizzare il lascito dei Plini, quello morale e culturale perfettamente colto dai comaschi nel XV secolo, che vollero zio e nipote ai lati dell’ingresso del Duomo, e anche da quelli del secolo successivo, che li difesero da chi avrebbe voluto rimuoverli, in quanto pagani in contrasto con l’ortodossia della controriforma. Prevalse, per fortuna, il valore culturale e identitario. E agli inizi del XIX secolo, altro momento di grandi fermenti in città, i comaschi si ricordarono ancora di loro, dedicando alla scena della morte di Plinio il Vecchio il velario del Sociale, dipinto nel 1813 da uno dei maggiori artisti e scenografi dell’epoca, Alessandro Sanquirico, e collocando i busti di entrambi i Plini sulla facciata del liceo Volta, in compagnia del già citato Caninio Rufo e di altre glorie lariane.
Oggi che la cultura, in chiave turistica e anche di crescita della comunità, sta finalmente tornando al centro dell’attenzione, è, dicevamo, il momento giusto per mettere in rete queste e molte altre testimonianze pliniane sparse per il territorio. Come? Dedicando ai Plini un “Parco letterario”. È la nostra proposta per cominciare a realizzare qualcosa di concreto e duraturo in vista delle celebrazioni per il bimillenario (2023-’24) della nascita dell’autore della “Naturalis Historia”, cui l’Accademia pliniana presieduta da Massimiliano Mondelli ha, con lungimiranza, già cominciato a lavorare.
Li inventò negli anni Novanta Stanislao Nievo, nipote di Ippolito, i Parchi letterari, per offrire chiavi di interpretazione e di tutela del paesaggio, attraverso gli autori che hanno legato la loro vita e la loro opera a determinate aree…” (Pietro Berra, “Un parco letterario per la città dei Plini”, La Provincia di Como, 12 aprile).
https://www.laprovinciadicomo.it/stories/Editoriali/un-parco-letterario-per-la-citta-dei-plini_1275688_11/
https://www.bibazz.it/culture/la-como-dei-plini-passeggiata-e-parco-letterario/

"I Parchi Letterari® sono parti di territori caratterizzati da diverse combinazioni di elementi naturali e umani che illustrano l'evoluzione delle comunità locali attraverso la letteratura.
Sono i luoghi stessi che comunicano le sensazioni che hanno ispirato tanti autori per le loro opere e che i Parchi intendono fare rivivere al visitatore elaborando interventi che ricordano l'autore, la sua ispirazione e la sua creatività attraverso la valorizzazione dell'ambiente, della storia e delle tradizioni di chi quel luogo abita. (…)
Il lettore dispone così di una chiave di lettura che stimola la visita di luoghi altrimenti considerati solo per il loro panorama: un viaggio reso reale ed attuale dall'incontro con personaggi viventi che introducono ad un racconto inseparabile dalla località che li ospita.
Capire quanto l'opera letteraria sia potente nell'avvicinare il lettore all'ambiente descritto da un autore, è sicuramente il primo passo per offrire allo stesso lettore i mezzi per essere coinvolto e partecipare alla tutela di quell'ambiente.
I Parchi Letterari® non si limitano a custodire e divulgare la letteratura attraverso i luoghi, ma pretendono di salvaguardare i luoghi attraverso la letteratura". (Stanislao de Marsanich, Presidente de I Parchi Letterari®)
http://www.parchiletterari.com/cosa-sono-parchi-letterari.php
http://sentierodeisogni.it/project/lake-como-poetry-way/